Pubblicato il

Report e bilanci sociali: tutta la concretezza e la chiarezza della carta

stampa report e bilanci parma

Avere tra le mani un prodotto editoriale cartaceo curato e ben fatto, in tempi di impalpabile comunicazione digitale, è bello e appagante. Riporta alla cura artigianale del lavorare con la carta, bilanciando spazi, colori, font e testi.
Report e bilanci sociali delle aziende e degli Enti hanno bisogno proprio di questo tipo di prodotto: sono documenti pubblici e istituzionali, destinati a rimanere nel tempo, concreti e tangibili come i dati che raccolgono.

Una comunicazione trasparente e immediata.

Ma proprio la natura di questi dati e delle loro analisi richiede altre caratteristiche. Trasparenza, chiarezza, completezza e insieme sintesi, tutti tratti che una moderna comunicazione deve sapere veicolare anche nella veste grafica ed editoriale. Per questo, aprendo questo tipo di pubblicazioni, oggi se ne coglie a un solo sguardo l’innovativa impaginazione che risente, nella struttura grafica e testuale, della rivoluzione copernicana ormai da tempo imposta dal web. Tabelle, frecce, elementi iconici, cura nei titoli e nei sottotitoli, indici anche in pagina per il massimo della fruibilità.

La redazione e la stampa di report e bilanci sociali.

Hanno queste caratteristiche i bilanci e i report che di recente Cabiria ha curato per alcune importanti aziende ed istituzioni, realizzandone il progetto grafico e la fotocomposizione.
Tra queste Fondazione Cariparma, per cui è stato realizzato il report annuale in pregiata carta patinata. La discreta palette dei colori, l’uso di razionali tabelle, il font pulito e netto enfatizzano l’obiettivo di massima accountability del progetto, rivolto ai portatori di interesse della Fondazione e dunque caratterizzato da un intento comunicativo diretto, concreto e preciso. L’ampio corredo di immagini, anche a tutta pagina, impreziosisce la veste del report e ne sottolinea l’istituzionalità.
Il bilancio sociale del Gruppo Gesin Proges utilizza invece una carta di qualità uso mano opaca. Anche in questo progetto la strutturazione dei testi si avvale di tabelle, box colorati, icone, legende, indici in intestazione e pie’ di pagina, per una piena leggibilità e una puntuale organizzazione dei dati. Il corredo fotografico qui è finalizzato a ricreare il contesto in cui opera l’azienda e a fungere da ulteriore elemento descrittivo dei dati e dei contenuti, agevolando il lettore nella sua esperienza di consultazione.

Carta sì, ma carta certificata!

Infine, un’ultima considerazione: entrambi i documenti sono in carta certificata, secondo i valori di sostenibilità che da sempre Cabiria persegue nei suoi progetti. Carta sì, ma carta certificata e prodotta in modo responsabile per prodotti editoriali di pregio e curati in ogni dettaglio.